Instagram è un’applicazione che oggigiorno fa parte del nostro quotidiano: quando siamo da soli o in compagnia, mente stiamo viaggiando oppure mentre siamo nel letto prima di addormentarci. Con l’arrivo delle Stories, Instagram è diventato il Social Network più “potente” che mai. Erano all’incirca 1 miliardo gli utenti attivi nel mondo nel 2018 e 19 milioni, quelli attivi in Italia. 

Le immagini che ci circondano sono sempre più potenti e ci accompagnano, scandendo in ogni momento della nostra giornata. 

Ma Instagram non è soltanto un social sul quale condividere foto o creare stories. Chi lo possiede sa, infatti, che per raggiungere ottimi risultati non basta ritoccare qualche foto e postarla con cadenza regolare. Per questo motivo, vediamo dei “tips” che possono aiutare coloro che desiderano incrementare la propria rete di follower su questa App.

1) La prima cosa a cui pensare quando si crea un profilo Instagram è quale username e nome utente dare alla propria pagina, ma anche a cosa inserire nella Biografia: sono ciò che chi visualizza il nostro profilo nota subito, e che quindi costituiscono la nostra “Brand Identity”.

2) Il contenuto, ovvero le foto e i video che postiamo, sono la ragione per cui veniamo  seguiti. Per questo motivo, è importante puntare sulla qualità, la quantità, l’autenticità, la descrizione e gli hashtag. 

Per qualità si intende la definizione delle foto che si vogliono pubblicare, per quantità invece si intende pubblicare i contenuti con regolarità e costanza, l’ideale sarebbe un post ogni 2-3 giorni. 

Il contenuto che postiamo deve essere autentico, ovvero deve essere originale e rispecchiare la nostra personalità. Un altro fattore da tenere presente riguarda la parte descrittiva del post: seguire uno storytelling è il giusto metodo per attirare a sé i followers. Infine, ma non meno importante, è l’aggiunta di vari hashtag, che vengono utilizzati per permettere che il tuo contenuto venga visto anche da coloro che non ci seguono. 

Per avere un profilo Instagram che funziona è essenziale trovare la propria nicchia, per questo motivo esso dovrebbe essere incentrato su un argomento, in modo da permettere a coloro che capitano sulla pagina di capire di che tipo di profilo si tratta.

Un ulteriore fattore da considerare per incrementare la funzionalità della propria pagina è di fare “Engagement”. Questo significa interagire con i propri Followers, quindi, effettuare azioni verso chi vogliamo che ci segua, commentando o mettendo Mi Piace ai post. 

Ma cosa non fare invece su questo social? È assolutamente sconsigliato acquistare Followers o Like falsi; Instagram penalizza queste azioni e se il profilo risulta poco autentico il livello di Engagement sarà basso. Inoltre, prima o poi tutti i profili falsi vengono bloccati.